Problemi di coppia

Problemi di coppia

La terapia di coppia consente di far fronte alla difficoltà che si stanno vivendo e risolvere la situazione di disagio ritrovando una condizione di benessere per la coppia. Vi sono situazioni in cui l’aiuto viene dato per valutare i propri sentimenti o ancora per ritrovare modalità relazionali piacevoli, altre per l’accompagnamento durante la separazione cercando comunicazioni più serene e accordi duraturi.

Il lavoro che svolge lo Studio riguarda:

  • crisi di coppia
  • separazioni
  • difficoltà di comunicazione
  • divergenze nell’educazione dei figli
  • problematiche sessuali

Come funziona la terapia di coppia

L’obiettivo di una terapia di coppia è deciso assieme ai clienti. Si sottolinea, se dovesse servire, che il compito dello psicologo non è quello del riappacificatore o del cupido, anche se spesso le richieste (e gli obiettivi) vertono verso il ritrovarsi, lo stare assieme e il riaccendere i cuori e, quindi, il lavoro comune avrà questi obiettivi.

Il lavoro è basato sulla comunicazione e la gestione delle emozioni (spesso i problemi di coppia nascondo da paure non dette e rabbie represse). Si punta a stabilizzare o ristabilire la sintonia tra i due coniugi (o partner) per ritrovare l’intesa dello stare assieme o per mantenere un rapporto sereno durante una separazione.

L’aiuto terapeutico, per questo motivo, non può essere svolto con un solo componente, ma devono essere coinvolti entrambi.

Non viene direttamente curata la parte legale.

Tempi e modalità

Le terapie di coppia variano a seconda delle situazioni: possono andare da brevi consulti di 2 o 3 incontri (in cui il termine “terapia” è fuorviante) a percorsi più strutturati dove l’accompagnamento della coppia è più duraturo.

Domande frequenti

Se uno dei due componenti non volesse partecipare?

Si valuterà la possibilità di intraprendere un percorso individuale in cui tratteremo le difficoltà di relazione con il partner. Ma spesso le difficoltà stanno in obiettivi diversi tra voi o in un’errata aspettativa: un incontro con uno psicologo, comunque, non ha mai ucciso nessuno. Ne parliamo in tre, poi casomai continuiamo in due. O continuate in due.

La terapia può essere utile anche per il rapporto con i figli?

Sì. Molto spesso le tematiche della genitorialità e quelle della coppia vengono affrontate parallelamente. L’atmosfera in casa, i ruoli genitoriali, gli stili comunicativi, i silenzi ed i gesti influenzano molto i figli, che però non possono nemmeno diventare l’unica scusante per mantenere unita la coppia.

E’ disponibile a confrontarsi e collaborare con il mio avvocato?

Sì, le collaborazioni possono essere molto proficue, ma non si interviene in situazioni in cui è richiesta allo Studio una Consulenza Tecnica.

Possono accedere alla terapia di coppia anche coppie omosessuali?

Perché non dovrebbero? 😉

Parlatene e chiedete info (o anche viceversa)

Articoli dal blog

Cercate un aiuto per i vostri figli? O per l’intera famiglia?

Se il problema riguarda principalmente l’educazione e la relazione con i figli, allora il percorso è quello della genitorialità, dove gli incontri possono essere anche di carattere formativo. Se invece è l’intera famiglia che necessita di un aiuto o che può essere la sede della soluzione, meglio un percorso familiare. Il bottone qui sotto porta ad una pagina dedicata a questi temi.

Il problema è di natura sessuale?

La sessualità è fondamentale per molte coppie. Le problematiche sessuali a volte sono causa di tensioni, altre volte ne sono conseguenza. Se è da lì che la coppia vuole iniziare a ritrovarsi, il percorso migliore è proprio quello dedicato alla sessualità (che è ovviamente aperto anche ad incontri individuali).